Come scegliere il miglior tagliaunghie? Guida all’acquisto, fattori decisivi per la scelta

Il tagliaunghie è un piccolo strumento ideato per accorciare la lunghezza delle unghie di mani e piedi. Diffuso e molto semplice da usare, è composto di solito in acciaio inossidabile ed ha una dimensione di circa quattro o cinque centimetri.

La sua forma è allungata e una delle due estremità è occupata dalle lame, una superiore ed una inferiore. Lame che restano aperte quando non usiamo il prodotto e si richiudono invece sull’unghia inserita nella fessura che le separa, tagliandola.

Il tagliaunghie funziona con un sistema di leve che una volta premute si azionano. Quando premiamo sulla leva posta su tutta la lunghezza del prodotto, le lame si avvicinano, mentre quando rilasciamo la leva le lame si allontanano.

Questo movimento permette il taglio dell’unghia.

Terminato il nostro lavoro di taglio, sarà necessario richiudere il tagliaunghie per riporlo in sicurezza.

Ciò significa che la leva che abbiamo usato per il taglio va ruotata e ripiegata sul tagliaunghie stesso. Una volta richiusa la leva non permetterà alle due lame di richiudersi.

Nella maggior parte dei casi, il tagliaunghie è dotato anche di una piccola limetta posizionata su tutta la lunghezza dello strumento con un meccanismo rotante.

La lima ruotando si allontana dalla base del tagliaunghie e può essere usata per rifinire il bordo dell’unghia appena tagliata. Anch’essa è realizzata in metallo e una delle due estremità spesso termina con una sorta di uncino che serve per ripulire il sotto unghia.

L’uso del tagliaunghie è prettamente domestico, infatti in ambito professionale è spesso sostituito dal tronchesino che permette un taglio dell’unghia più preciso ma è più difficile da usare.

I fattori decisivi nella scelta del tagliaunghie

La scelta del tagliaunghie ideale deve tenere conto di alcuni dettagli:

  • il materiale: è importante che il tagliaunghie sia resistente e duraturo nel tempo, quindi valutiamo per bene il materiale usato per la sua realizzazione
  • la grandezza: se abbiamo bisogno di un tagliaunghie per le unghie delle mani va bene la versione più piccola, che può permetterci un taglio più preciso. Se ne abbiamo bisogno per le unghie dei piedi è necessario scegliere un tagliaunghie che sia più grande e più resistente perché le unghie dei piedi spesso sono più spesse e robuste.
  • la limetta: la presenza della limetta è importante perché ci permette di smussare subito gli angoli che potrebbero rendere il bordo delle nostre unghie frastagliato, diseguale e anche fastidioso nei gesti quotidiani.
Dal punto di vista economico il tagliaunghie è un prodotto poco costoso e duraturo nel tempo. Con pochi euro ci assicuriamo un utilizzo anche di anni, soprattutto se facciamo attenzione a dove lo riponiamo evitando di bagnarlo.

Sono Teresa e sono di Napoli. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
guidamanicure.it